Blog: http://ecodisirene.ilcannocchiale.it

Suggestioni/ Al Clandestino Ignoto


Le Radeau de la Méduse (1819), Théodore Géricault -
Olio su tela, Parigi, Museo del Louvre


- Spingimi più in alto.
- Siamo quiiiii!
- Non perdiamo la speranza!
- Gli italiani c’hanno il papa, sono brava gente, verranno a salvarci.
- Bastardo di uno scafista.
- Allah dove cazzo sei?
- Questo è andato. A che serve vivere?
- Ho fame.
- Ho sete.
- Nur ti amo tanto. Non dimenticarti di me.
- Era così vicina, ormai, la Sicilia.
- Mamma...
- E’ finita.

Forse sono andata fuori tema ma, quando riceve stimoli intelligenti, la mia mente matta parte al galoppo come la cavalla di Auden.




Pubblicato il 28/9/2007 alle 22.35 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web